venerdì 20 marzo 2009

Love, love them do (bloggata pro Beatles, #5)

Poi sono arrivati i miei amici rockettari, a portarsi via il primato della musica a tutto volume, legando l'idea di rock duro e puro ai decibel che fanno tremare la stanza, con tutto il seguito di schitarrate, urla, batteria a seimila all'ora eccetera.
Balle: è sufficiente mettere su In my Life a palla, sentire l'accenno di chitarra e l'attacco della strofa, per farsi portar via dalla melodia pazzesca di sta roba, e cantarla tutto il giorno a squarciagola.
There are places, I remember...


1 commento:

Nich ha detto...

Ai Beatles nessuno ha portato (e mai porterà) via niente!