giovedì 5 marzo 2009

Se non funziona, corrompiamo Van der Saar

Notando le reazioni incazzatissime di giornalisti, federazione e tifosi bianco e rossoneri alla dichiarazioni di Mourinho, considerando il fatto che fra sei giorni l'Inter si gioca un grosso pezzo di stagione e dando per scontato che il portoghese tutto sia fuorchè un imbecille, mi vien da pensare che la sfuriata del mister fosse premeditata e pianificata.
Con quali scopi e quali effetti non ne ho idea. Forse vuole attirare molte attenzioni e critiche su di sè per alleggerire le tensioni sulla squadra. Chi lo sa.
Di certo, è una strategia comunicativa.
Per adesso è servita a prendere 3 pere in Coppa Italia, hai visto mai che serva a battere il Manchester.
ps: quando uno è incazzato, l'accento portoghese è uno spasso.

2 commenti:

Nich ha detto...

"Attirare molte attenzioni e critiche su di sè per alleggerire le tensioni sulla squadra" mi sembra la risposta più azzeccata. Ma, oltre alla strategia comunicativa, io ci agiungo anche il fatto che Mourinho è uno stronzo e che ora mi sta ufficialmente sulle palle. Mi sono proprio rotto il cazzo di moviole ed errori arbitrali. L'unica cosa da fare ormai è spegnere la tele dopo che hai visto la partita. Non se ne può più di calcio parlato.

GF ha detto...

D'accordo, ma chettelodicoaffà..