martedì 3 marzo 2009

Ti curiamo, Eric Roth

Sulle somiglianze fra Benjamin Button e Forrest Gump, di cui parla Nich, c'è anche un video che circola in rete:


null - Watch more free videos

A me il film è piaciuto molto fino a quando vanno a Parigi. Poi, sempre meno.

3 commenti:

Gio ha detto...

Perchè?
Io ne sono estasiato..

GF ha detto...

Boh, non mi sono appassionato a quel che succedeva. Da una parte alcune seguenze molto fighette (tipo il chiaro di luna in barca) e dall'altro la perdita di interesse nel personaggio di Button: da vecchio era molto più simpatico, e gli succedevano cose più interessanti e la storia d'amore l'ha un po' messo in secondo piano.
Anche la scena in cui lui è un neonato e lei lo tiene in braccio -che immagino dovesse commuovere o almeno lasciare un segno- non mi ha detto niente. Peccato, perchè il film mi stava piacendo e Fincher è uno muy bravo..

Nich ha detto...

Concordo con l'analisi di Geffe, eccezion fatta per il finale. Le ultime scene in cui lei si prende cura di lui fanno un certo effetto. Almeno sono più in linea con l'idea di fondo del film. E per quanto riguarda il video delle somiglianze con Forrest Gump forse alcune sono un po' forzate ma la cosa è evidente. E poi adesso posso dire di essere un ottimo osservatore cinematografico.